QUELLO CHE SONO

 

Sono sempre dentro di te

l’impronta preziosa dei tuoi polpastrelliEnrico-Fattizzo-Linevaso-ritmoi-copertinapiatta7

sono la pelle sotto le tue unghie

l’aria che solletica le tue narici

il colore tuffato sulla tua tela

il dizionario abnorme dei tuoi pensieri.

 

Poi la bussola del tuo andare

e il sangue che germoglia dalle tue ferite.

L’humus del terreno che ti cresce

e sulla battigia disegno dei tuoi passi.

Infine la solenne rima del tuo ritmo

l’apostrofo raffinato delle tue elisioni.

 

Sono ciò che non sai.